Forme espressive libere e personali, musica elettronica anomala in cui la base digitale viene stemperata dal suono acustico caldo ed avvolgente di batteria e contrabbasso, campionamenti eleganti e strutture ritmiche complesse costituiscono l’insieme perfettamente equilibrato in cui si fondono suoni ed umori diversissimi: dall’ambient all’ electro-rock, dalla minimal-techno alla house. Annunciato da alcune promettentissime performances live, The Days of Station Wagon è l’album che sancisce il processo di definitiva  maturazione di una band dalle intuizioni tanto semplici quanto brillanti.